La Residenza Sanitaria Assistenziale è la risposta residenziale ai bisogni di salute fisici, psichici e sociali delle persone temporaneamente o permanentemente non autosufficienti perché affette da malattia cronica e/o impossibilitate a vivere autonomamente al proprio domicilio. La RSA mette a disposizione dei propri Residenti un servizio di assistenza sanitaria medica ed infermieristica e trattamenti riabilitativi per il mantenimento e/o per il miglioramento dello stato di salute e del grado di autonomia della persona, nonché attività di animazione e socializzazione. Disponibile la consulenza gratuita dello psichiatra, del fisiatra e dell’odontoiatra.

Sono attivi 18 posti in regime di solvenza, senza contributo regionale e 3 per ricoveri notturni. Gli utenti dei posti in regime di solvenza mantengono il Medico di Medicina Generale.

Ammissione al servizio

La procedura operativa per l’ammissione nella RSA è differente a seconda della residenza dell’utente.

Utenti residenti nella provincia di Cremona

Per il ricovero in RSA è necessario rivolgersi all’Assistente Sociale del comune di residenza della persona.

Utenti residenti al di fuori della provincia, in territorio lombardo o in regime di solvenza

Le persone interessate possono prendere contatto direttamente con l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) della Fondazione, che trasmetterà loro una scheda informativa da far compilare al Medico di Medicina Generale, da allegare alla domanda di ricovero.